COS’È LA MACULOPATIA?

maculopatia

La maculopatia è la principale causa di cecità in Italia; colpisce circa il 2% della popolazione, quindi più di un milione di persone. È una patologia acquisita, cronica progressiva a carattere degenerativo ed è la principale causa di perdita della vista negli over 50 nei Paesi industrializzati. Colpisce maggiormente il sesso femminile.

Esistono 2 tipi di maculopatia:

  • SECCA (atrofica) , costituisce circa l’80% dei casi
  • UMIDA (essudativa), costituisce circa il 20% dei casi

Nella forma SECCA la Degenerazione Maculare ha un’evoluzione lenta, mentre nella forma umida/essudativa o neovascolare, caratterizzata da un’anomala crescita dei capillari nella retina (talvolta con emorragie) ha un’evoluzione più rapida con una brusca perdita della vista.

Se la patologia non si presenta in forma grave i segnali di allarme sono:

  • Visione di immagini o porzioni di immagini distorte o ondulate
  • Lenta e graduale diminuzione del visus (acutezza visiva)

I principali fattori di rischio di questa malattia sono:

  • Familiarità
  • Età
  • Fattori cardiovascolari (ipertensione arteriosa)
  • Stile di vita (dieta, fumo, alcool)
  • Sovraesposizione alla luce solare e alla luce blu
  • Fattori oculari (iride chiara)
  • Quadro clinico (diabete, obesità, rimozione cataratte)

Il pigmento maculare fa da scudo protettivo nella zona centrale della retina, la più sensibile agli stimoli luminosi. Scopri di più sul pigmento maculare: clicca qui.