LE NUOVE GENERAZIONI E L’EMERGENZA LUCE BLU

EMERGENZA-LUCE-BLU

Il boom dell’utilizzo delle nuove tecnologie ha toccato in primis le nuove generazioni le quali passano moltissimo tempo davanti ai display sia per studio che per svago:

  • Il 50% naviga in rete tra i 6 e gli 8 anni, il 47% tra i 9 e gli 11 anni
  • Oltre il 90% dichiara di avere un videogioco
  • Il 71% degli adolescenti ha un profilo facebook
  • Oltre 200’000 adolescenti trascorrono più di 8 ore al giorno sui monitor

Quali sono le conseguenze?

  • Maggior possibilità di miopia a causa di una maggior attività ravvicinata a uno schermo (PC, Tablet) per un costante sforzo di messa a fuoco
  • Bruciore agli occhi, corpo estraneo e arrossamento a causa di un minor ammiccamento
  • Cali di attenzione e concentrazione

Un particolar occhio alla miopia…

Il 21% dei ragazzi tra i 18 e i 25 anni è miope e si prevede che questa percentuale arriverà al 40% nei prossimi 10 anni. Le cause di questo trend in aumento sono da attribuirsi a:

  • Molte più ore in ambienti chiusi rispetto che alla luce del sole. Questo perché la luce del sole è in grado di produrre la dopamina, un neurotrasmettitore prodotto dalla retina che impedisce all’occhio di crescere troppo rapidamente durante la pubertà, pregiudicando la visione ottimale
  • I moderni display di Tablet, Smartphone, PC e TV riescono ad emettere radiazioni Blu anche il 30% in più di quella presente in natura. La Luce Blu con la sua lunghezza d’onda corta e quindi con una maggior frequenza d’energia provoca sfocatura e una riduzione di contrasto sulla retina. Con il tempo l’affaticamento continuo può facilitare la comparsa di miopia, soprattutto nei bambini.